borghi di mare nel Lazio: le mete per l’estate 2021

grotte nella roccia sul mare di Nettuno

borghi di mare nel Lazio: le mete per l’estate 2021

In questo post ti voglio suggerire alcuni imperdibili borghi di mare nel Lazio.

Se stai pensando di visitare Roma la prossima estate (augurandoci la riapertura delle regioni e maggiori libertà di spostamento), ti consiglio di non sottovalutare di esplorare almeno una delle località di mare che il Lazio ha da offrire, e di cui vi parlerò a breve.

Affacciato sul mar Tirreno, il Lazio ha infatti un litorale che va assolutamente visitato, e di cui probabilmente si parla poco.

Basta allontanarsi anche solo un’ora da Roma per incontrare borghi deliziosi e acque cristalline che ti stupiranno.

Storia, mare, buona cucina e tanto sole: cosa volere di più?!

Andiamo a vedere quali sono i borghi di mare del Lazio che non devi perderti!

Santa Marinella e Santa Severa

Definita da molti “la perla del Tirreno”, Santa Marinella è una graziosa città balneare situata a 50 km a nord di Roma.

Proprio per la sua vicinanza con la Capitale, d’estate è una meta molto frequentata dai romani. Le sue spiagge sabbiose e ben attrezzate la rendono una località molto comoda soprattutto per famiglie.

Nel comune di Santa Marinella, in località Santa Severa, non puoi assolutamente perdere il noto Castello di Santa Severa, baciato dal mare e altamente suggestivo soprattutto per la sua posizione. Di origine etrusca, nel corso dei secoli è stato adibito ai più svariati scopi: da accampamento militare, a residenza di famiglie nobili romane, fino a diventare addirittura un cimitero.

Oggi è aperto al pubblico e nel periodo estivo organizza concerti ed eventi che attirano persone di tutte le età.

L’esperienza da vivere: all’interno del Castello di Santa Severa è stato recentemente aperto un ostello. Trascorrere almeno una notte all’interno del Castello, svegliandosi con una meravigliosa vista mare è assolutamente un’esperienza da fare.

Borghi di mare nel Lazio – Santa Marinella

Anzio e Nettuno

Scendendo a sud di Roma, Anzio è uno dei primi borghi di mare che merita una visita. Fu per un lungo periodo una delle principali città – nonché anche capitale – dei Volsci, che venne poi inglobata nei territorio dell’Impero Romano.

Nota soprattutto per il suo litorale, dove potrete trovare sia spiagge libere sia lidi attrezzati, offre anche un notevole patrimonio storico-artistico.

Il sito archeologico più noto è la Villa di Nerone, la residenza voluta appunto dall’imperatore Nerone e costruita direttamente sul mare. Accanto alla villa, si trovano le suggestive Grotte di Nerone, degli ambienti a volta ricavati nella roccia che servivano da sostegno delle terme sovrastanti.

A pochi chilometri dal centro abitato si trova il cimitero monumentale inglese, dove sono sepolti i resti dei caduti del Commonwealth.

Vicinissima ad Anzio, potete trovare la città di Nettuno, un borgo medievale noto soprattutto per le sue spiagge.

Tra queste, spicca per particolarità la spiaggia di Torre Astura, una fortezza medievale direttamente sul mare, collegata alla terraferma da un ponte in mattoni. Torre Astura, che assume le sembianze di un castello circondato dall’acqua, si trova all’interno del Poligono militare e non è visitabile, ma l’area di spiaggia circostante è accessibile ai bagnanti tutti i giorni dal 1 luglio al 31 agosto, e nei fine settimana di settembre.

In prossimità del borgo, puoi visitare il Forte Sangallo, anche conosciuto come Castello Sangallo e il cimitero americano

L’esperienza da vivere: da Anzio puoi prendere il traghetto che in un’ora e venti minuti ti porterà all’isola di Ponza, la più celebre tra le isole del Lazio.

L’isola è incantevole e puoi visitarla anche in giornata, ma se hai la possibilità di trascorre una notte li, riuscirai a coglierne al meglio l’atmosfera.

Borghi di mare nel Lazio – Nettuno (grotte di Nerone)

Sabaudia

Entrando nella provincia di Latina, incontrerete la città di Sabaudia.

Costruita in epoca fascista, questa nota città balneare del Lazio ha un’architettura che rispecchia pienamente lo stile del periodo.

Il contesto naturalistico in cui si trova, tuttavia, la rende una meta ideale per gli amanti del mare e della natura.

Sabaudia è situata infatti nell’area del Parco Nazionale del Circeo, una delle aree naturali protette più antiche d’Italia. Il parco, che si estende per 3.300 ettari e comprende una foresta, quattro laghi, un litorale di dune sabbiose e un’isola, offre attività per qualsiasi gusto e per ogni tipo di esigenza.

L’esperienza da vivere: una passeggiata a cavallo lungo la spiaggia. Troverai molti centri equestri in zona, come il Sea Horse Club, a cui puoi rivolgerti per questa esperienza particolare.

Borghi di mare nel Lazio – Sabaudia

San Felice Circeo

Limitrofo alla città di Sabaudia, San Felice Circeo è un borgo molto conosciuto e molto frequentato dai romani amanti del litorale laziale.

E’ situato a 100 m sul livello del mare, sull‘omonimo monte, il Circeo, un promontorio che caratterizza il panorama di tutta l’area.

Ancora circondato dalle sue antiche mura, il borgo è vagamente avvolto da misteri e leggende, che narrano le vicende di Ulisse, sedotto dagli incantesimi della maga Circe.

Tra tutte le città balneari del Lazio, San Felice Circeo è una delle località più vive, frequentata anche da molti giovani per le sue spiagge e i suoi locali.

Attira anche gli amanti della natura, per il suo grande patrimonio e l’ampia offerta di attività che si possono svolgere in tutta l’area del Parco Nazionale del Circeo (se vuoi approfondire, ne ho parlato in questo post).

L’esperienza da vivere: trekking sul monte Circeo. Puoi scegliere tra diversi sentieri e percorsi, in base al tuo livello di esperienza. Puoi trovare info dettagliate sul sito ufficiale del Parco Nazionale del Circeo.

Borghi di mare nel Lazio – vista del monte Circeo

Terracina

Nota per lo più per il suo litorale, Terracina è una meta tutta da scoprire anche per il suo patrimonio architettonico.

La città si sviluppa su due livelli. La parte “bassa”, che sorge a livello del mare, ha origini romane ma il suo sviluppo è continuato fino al XX secolo; la parte alta risale a tempi più antichi. In quest’ultima, sono da visitare la piazza del Municipio che ricalca l’area del Foro Emiliano, la Chiesa del Purgatorio e il Castello di Frangipane.

Molto suggestivo inoltre il tempio di Giove, che controlla dall’alto la città e il suo mare, e da cui si gode di un panorama incredibile.

L’esperienza da vivere: assaggiare la famosa “bomba di Terracina”, una vera specialità locale che delizierà il palato di golosi e non. Imperdibile quella della pasticceria Creme Caramel, che sforna bombe calde tutte le sere dopo le 22. Se preferisci un’esperienza gastronomica più completa, goditi una cena di classe al ristorante stellato Essenza.

Borghi di mare nel Lazio – Terracina

Sperlonga

Immaginati un antico borgo di pescatori arrocato sul mare, vicoli che salgono fino alla piazza principale, tra ristorantini e negozi di artigianato locale. Il colore bianco a fare da padrone, per l’intonaco delle abitazioni e delle scalinate tra cui i vicoli si destreggiano. Attorno, un mare dall’acqua cristallina e ampie spiagge sabbiose.

Non è un caso se Sperlonga è annoverata tra i borghi più belli d’Italia, e vanta il titolo di “città slow“, per l’atmosfera lenta e rilassata che si respira ad ogni angolo, nonostante la sua fama attiri ogni anno sempre più turisti, soprattutto in alta stagione.

Da un lato, con le sue spiagge sabbiose e ben attrezzate, è una meta balneare perfetta per famiglie con bambini. Dall’altro, il pittoresco borgo, il cui bianco candido, la sera, lascia il posto a luci calde tra cui cenare e passeggiare, è il luogo ideale per una vacanza romantica.

(Se cerchi maggiori informazioni per una vacanza a Sperlonga, puoi leggere il mio articolo sul mare a Sperlonga in cui descrivo questo tratto meraviglioso del litorale laziale.)

L’esperienza da vivere: salire a piedi fino in cima al centro storico di Sperlonga, perdendosi tra i vicoli del borgo. L’atmosfera, soprattutto la sera, è davvero magica.

Gaeta

Gaeta è una città affascinante: un po’ selvaggia come tutte le città portuali, ricca d’arte, per le sue origini che risalgono al Medioevo, e allo stesso tempo verace, con quell’atmosfera che ricorda l’ormai vicina Campania.

Il tratto di litorale che va da Gaeta a Sperlonga è diviso in 7 spiagge, ognuna con le proprie caratteristiche.

La spiaggia più vicina al centro di Gaeta è la spiaggia di Serapo, la più frequentata dai residenti. A seguire, procedendo verso Sperlonga (quindi verso nord) troverete la spiaggia di Fontania, dei Quaranta Remi, dell’Ariana, dell’ Arenauta (nota come Spiaggia dei 300 gradini), la spiaggia di San Vito e la baia di Sant’Agostino…a te la scelta! Una chicca che ti voglio segnalare, è la spiaggia privata del Grand Hotel Le Rocce, una piccola baia paradisiaca adiacente la spiaggia di San Vito…provare per credere!

(Per un ulteriore approfondimento sul mare tra Gaeta e Sperlonga, secondo me uno dei più belli del litorale laziale, puoi leggere questo post.)

L’esperienza da provare: assaggiare la tipica Tiella di Gaeta, la tradizionale torta salata con un ripieno a base di polpo e pomodorini oppure di scarola e olive. E ovviamente, un week end da sogno al Grand Hotel Le Rocce, o semplicemente una cena nel suo ristorante La Terrazza degli Ulivi, aperto anche agli esterni su prenotazione.

Borghi del mare nel Lazio – Gaeta
Borghi di mare nel Lazio – Gaeta
Borghi di mare nel Lazio – Spiaggia Grand Hotel Le Rocce Gaeta

Dopo questo tour lungo la costa laziale, direi che non hai che l’imbarazzo della scelta!

Conoscevi già questi borghi di mare nel Lazio? Quale ti ispira di più?

Ti aspetto nei commenti o sul mio profilo Instagram, dove trovi molti altri contenuti dedicati alle città balneari del Lazio!

Eleonora Maritan
eleonoramaritan@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento