Un giorno a Venezia con bambini: itinerario in 4 tappe

bambini vicino ad una gondola a Venezia

Un giorno a Venezia con bambini: itinerario in 4 tappe

Cosa fare in un solo giorno a Venezia con bambini? In questo post vi racconto l’itinerario che ho scelto per far conoscere ai miei bimbi la mia città del cuore.

Se mi segui su Instagram, avrai già avuto alcune anticipazioni sulla giornata che ho trascorso a Venezia con i miei figli.

Venezia con bambini: è faticoso?

Venezia per me è una città magica, l’isola che non c’è dove non si è mai troppo grandi per credere alla magia.

Sono le domeniche da bambina in Piazza S. Marco, il mais portato da casa e i piccioni che mi beccavano le mani.

E’ il primo treno preso da sola a 14 anni, per iniziare a studiare fuori dalla provincia che iniziava a starmi stretta.

Sono gli esami di maturità festeggiati in barca sotto il ponte di Rialto.

E’ il primo appartamento condiviso con altre amiche durante gli anni dell’università.

I pomeriggi a studiare in Querini e gli spritz infiniti in campo Santa Margherita.

Venezia è troppe cose tutte assieme, e in una calda giornata di luglio, mentre da Roma ero salita a trovare la mia famiglia, ho deciso che i miei figli avrebbero dovuto iniziare a scoprirla almeno un po’.

Le tappe che vi proporrò sono state pensate per rendere la giornata a misura di bambino, ma essendo io un’instancabile camminatrice e sempre molto curiosa, vi assicuro che questo itinerario può assecondare i gusti anche di un gruppo di soli adulti (magari con l’aggiunta di qualche bacaro in più!)

I miei figli hanno 8 e 4 anni, e nei prossimi paragrafi vi racconterò la gita che abbiamo fatto trascorrendo un giorno a Venezia.

Occorre considerare che Venezia non è grande, e per i bambini è sempre una meravigliosa avventura visitare una città circondata dall’acqua, dove non esistono auto e si gira solo a piedi.

Non sarà difficile stimolare la loro curiosità e convincere a seguirci, quindi..seguitemi!

Un giorno a Venezia con i bambini – prima tappa: Strada Nuova

Usciti dalla stazione di Venezia Santa Lucia, è impossibile non venire ammaliati fin da subito dalla magnificenza di Venezia.

Il primo ponte che troverete davanti a voi è l’imponenete Ponte degli Scalzi. Per quanto adori i Sestriere di Santa Croce raggiungibile attraversando il ponte, ho preferito evitarlo girando subito a sinistra e dirigendomi verso Strada Nuova (Strada Nova). Più regolare e intervallata da piccoli ponti, è sicuramente ideale per i bambini che saranno liberi di passeggiare lungo questa calle ampia e mai troppo affollata.

Percorrendo Strada Nuova, ad un certo punto troverete sulla vostra destra l’indicazione dell‘imbarcadero di S. Sofia. Da qui è attivo il servizio traghetto che vi consente di attraversare il Canal Grande a bordo di una gondola.

Trovo che sia un’esperienza da provare assolutamente! Seppur per pochi minuti, avrete la possibilità di salire su una gondola che vi porterà alla sponda opposta del Canal Grande al costo di soli 2 euro! Per i bambini il prezzo è a discrezione del gondoliere che incontrerete: nel mio caso, abbiamo pagato solo io e mio figlio più grande.

Il servizio del traghetto-gondola è molto utilizzato anche dai residenti, con i quali molto probabilmente condividerete l’esperienza. Se siete preoccupati dell’instabilità della gondola, prendete esempio da loro e state tranquilli…qualsiasi oscillazione è del tutto normale!!!

Teatro Italia, antico teatro dei primi del 900, ex sede dell’Univesità Ca’ Foscari, ora convertito in un supermercato

Un giorno a Venezia con i bambini – seconda tappa: Rialto

Quando con enorme stupore sarete finalmente di nuovo con i piedi a terra, vi ritroverete al celebre Mercato del pesce di Rialto. E’ un luogo iconico della città, e visitarlo è un’esperienza divertente anche per i bambini. E’ aperto dal martedì al sabato dalle 7.30 alle 13.30. Adiacente al mercato del pesce, si trova il mercato di frutta e verdura, anch’esso molto bello e pieno di colori!

Subito dopo il mercato, sarete arrivati nella zona chiamata Erbaria, che deve il nome proprio allo storico mercato ortofrutticolo. Attualmente celebre per i numerosi locali – i famosi bacari – dove potrete fermarvi per ristorarvi con qualche cicchetto.

Inutile dire che a questo punto siete arrivati al Ponte di Rialto. Trascorrete il tempo che si merita ad ammirarlo, e soprattutto ad ammirare lo spettacolo del Canal Grande visto dall’alto.

Oltre il ponte, precisamente in Calle de la bisa, vi consiglio di fare una sosta nella storica rosticceria Gislon. Recentemente ristrutturata, è nota soprattutto per le sue mozzarelle in carrozza, che hanno la fama di essere le più buone di Venezia. Offre anche piatti tipici della cucina veneziana, da mangiare direttamente al bancone interno o all’esterno del locale.

Servizio traghetto gondola sul Canal Grande
Vista sul Canal Grande dal Ponte di Rialto

Un giorno a Venezia con i bambini – terza tappa: Piazza San Marco

Arrivati a questo punto, seguendo le indicazioni arriverete facilmente e in poco tempo alla celebre Piazza San Marco.

Vista l’ora calda, mi sono diretta subito ai Giardini Reali, un luogo immerso nel verde dove sarà piacevole rilassarsi e riposarsi un po’. L’ingresso è gratuito. Particolare non da poco, prima di entrare ai Giardini, incontrerete dei chioschi che vendono gelati e granite. La promessa di una ricompensa sarà in grado di far mantenere il passo anche ai bambini più pigri (che probabilmente inizieranno ad essere stanchi)

Dopo aver recuperato le forze, ci siamo dedicati a visitare Piazza S. Marco in tutta la sua bellezza: il Ponte dei sospiri, la Basilica, il Campanile, anche detto Paron de casa. Avrei voluto visitare la Basilica all’interno o salire sul campanile (dotato di ascensore, quindi assolutamente fattibile anche con i bambini!) per vedere il panorama di Venezia dall’alto. Purtroppo abbiamo abbandonato l’idea: non c’era molta fila in nessuno dei due, ma l’attesa sarebbe stata interamente sotto il sole, e non ce la siamo sentita.

Giardini Reali di Piazza S, Marco
La meravigliosa Basilica di Piazza San Marco

Venezia con i bambini – quarta tappa: ritorno in vaporetto

A questo punto eravamo molto felici e soddisfatti della nostra giornata, e avevo promesso ai bimbi che saremmo tornati in stazione in vaporetto. Il tragitto da Piazza San Marco alla stazione dura circa 40 minuti, e percorre tutto il Canal Grande. E’ super emozionante attraversare l’intera città direttamente dall’acqua, lungo la sua arteria principale.

I miei figli – instancabili! – mi hanno chiesto di camminare un altro po’ perché non avevano voglia di tornare subito a casa. Ci siamo quindi persi tra le calli fino a tornare nuovamente al ponte di Rialto. Breve tappa al Disney Store e poi abbiamo preso il vaporetto da Rialto in direzione Stazione.

Il costo del vaporetto è una delle noti dolenti della città: 7.50 euro a persona per un’unica tratta, a partire dai 6 anni (quindi nessuno sconto ragazzi, ad eccezioni dei bimbi 0-5 anni che viaggiano gratis). Avrei preferito godere l’esperienza completa partendo da San Marco, ma amo troppo Venezia per rinunciare a perdermi ancora per qualche minuto tra le sue calli. La tratta Rialto-Stazione dura tra i 15 e i 20 minuti, ma ci è piaciuto ugualmente molto!

Il Ponte dei sospiri

Tornare a Venezia è ogni volta una scelta azzeccata. A questa città mi legano tanti ricordi, da quando ero bambina fino al bellissimo periodo dell’Università. Per me è ogni volta un viaggio nel tempo, al quale aggiungo nuovi ricordi e tante – tantissime – foto!

Se hai dubbi o domande sulla tua prossima vacanza a Venezia con bambini – ma anche tra adulti! – contattami pure…sarò felice di aiutarti a visitare la mia adorata città!

Passa a trovarmi anche su IG, troverai consigli di viaggio conditi da un bel po’ di yoga e benessere olistico! Ti aspetto!

Eleonora Maritan
eleonoramaritan@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento